Percorsi mtb sulle Alpi Liguri
Itinerario 97
Discesa da Baita 2000 a Limone

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 10/2017
Partenza: Baita 2000
Come arrivare: La località è situata sulla strada militare all'arrivo della seggiovia Cabanaira. È raggiunta dall'itinerario 3 e dall'itinerario 1.
Itinerario.
Dalla Baita 2000, stazione di arrivo della seggiovia Cabanaira, scendiamo seguendo la larga strada diretta nel vallone foto.
Perdiamo quota con qualche tornante e raggiungiamo la Capanna Nicolin (km 0,8; ristorante stagionale).
Prima della costruzione lasciamo la strada per imboccare l'evidente sentiero a destra foto.
Saliamo per superare una spalla foto e scendiamo ad attraversare alcuni avvallamenti.
Un'ultima discesa ci porta sulla sponda del Lagone (o Lago Terrasole; km 1,9) foto.
Il sentiero si allarga a strada che nr raggiunge una maggiore (km 2,3) che seguiamo a sinistra.
Superiamo la stazione di arrivo della telecabina Bottero (km 2,8) e continuiamo a scendere sempre sulla stradone.
In corrispondenza di una curva (km 3,1) foto lasciamo la strada e prendiamo il sentiero a destra.
Saliamo alcuni ripidi metri e scavalchiamo il crinale.
Il sentiero scende nel bosco, quasi sempre in discesa, e raggiunge il piccolo Lago Secco (km 3,5) coperto dalla vegetazione.
La discesa prosegue nella foresta di faggi foto e termina sull'ampia mulattiera (km 4,4) nel Vallone di San Giovanni.
La mulattiera scende e si allarga a strada forestale foto che raggiunge lo spiazzo (km 4,8) utilizzato come parcheggio per la Via Ferrata.
La discesa prosegue sulla larga sterrata foto che termine sull'asfalto (km 6,6) in località Tetti Brick.
Svoltiamo a destra e seguiamo la strada asfaltata che scende a Limone (km 9,4).
Dislivello: -975 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 27%
Osservazioni: vedi anche Alpi Marittime.

mappa  gps

Updating: 2017/10 From the Baita 2000, arrival station of the Cabanaira chairlift, we descend following the wide road into the valley.
We lose altitude with some hairpin bends and reach the Nicolin hut (km 0.8, seasonal restaurant).
Before the construction we leave the road to take the obvious path to the right.
We climb to overcome a shoulder and descend to cross some valleys. A final descent leads us to the Lagone (or Lago Terrasole, 1.9 km) bank.
The path widens to road that reaches a greater one (km 2,3) that we follow to the left. We pass the arrival station of the Bottero cableway (2.8 km) and continue to descend on the road.
At a curve (3.1 km) we leave the road and take the path on the right.
We climb some steep meters and climb over the ridge. The trail goes down into the woods, almost always downhill, and reaches the small Lake Secco (3.5 km) covered by vegetation.
The descent continues in the beech forest and ends on the wide mule track (4.4 km) in the Vallone di San Giovanni.
The mule track descends and widens to forest road that reaches the open space (km 4,8) used as a parking space for Via Ferrata.
The descent continues on the wide dirt road that ends on the asphalt (km 6,6) in Tetti Brick.
We turn to the right and follow the asphalted road that goes down to Limone (km 9,4).
Difference in height: -975 m.
Cycle: 99%
Asphalt: 27%
Observations: see also Alpi Marittime.