In Val Gardena con la mtb
Itinerario 48
Salita da Santa Cristina al Seceda

Vai a tutti i percorsi della zona


Aggiornamento: 7/2018
Partenza: Santa Cristina
Come arrivare: Il paese è raggiunto dall'itinerario 16, dall'itinerario 28.
Itinerario.
Da Santa Cristina partiamo dalla rotatoria nella parte alta del paese, zona Hotel Dosses, e saliamo seguendo la strada che si dirige alla telecabina costeggiando la sponda destra idrografica del ruscello.
Al primo bivio (km 0,2) svoltiamo a sinistra in Strada Val e percorriamo quello che era il tracciato della vecchia ferrovia.
Attraversiamo un galleria (km 1,2) foto al cui termine saliamo a destra (km 1,4) e giriamo a sinistra al vicino incrocio raggiungendo un albergo.
Il percorso evita il parcheggio mediante una passerella di legno al cui termine diventa un largo sentiero.
Attraversiamo un ponticello (km 1,7) e procediamo con bel percorso nel bosco.
Il sentiero alterna salite e discese avanzando senza particolari difficoltà e protetto a valle da ringhiere di legno.
Un'ultima salita ci permette di raggiungere una strada asfaltata (km 3,4), proveniente da Ortisei, che seguiamo a destra in salita ripida. Lasciamo a sinistra la strada per la chiesa di St. Jacob e proseguiamo su quella a destra che diventa sterrata.
Teniamo la destra al primo incrocio (km 3,8) foto e andiamo a destra anche a quello successivo (km 4,1).
La strada diventa poco pendente e anche con qualche discesa e zone pianeggianti.
Il percorso attraverso la foresta è panoramico e piacevole foto per un buon tratto. Lasciamo a destra i sentieri che scendono a Santa Cristina e infine saliamo a un incrocio (km 6,3) foto dove incontriamo l'itinerario 44.
Svoltiamo a destra, al bivio lasciamo a destra il sentiero che scende e proseguiamo in moderata salita raggiungendo un quadrivio (km 6,6; qui potremmo più brevemente arrivare salendo direttamente da Santa Cristina al parcheggio di Crestauta).
Imbocchiamo la strada chiusa da una sbarra e con fondo in guide di cemento foto.
La salita prosegue impegnativa anche dopo che il cemento ha termine e termina presso un crocifisso (km 7).
La prosecuzione è in moderata salita con parti pianeggianti e lievi discese per un buon tratto.
Quando la salita riprende ci porta a un quadrivio (km 8,4) foto dove proseguiamo diritto salendo ancora foto a un altro incrocio (km 9,1).
Qui svoltiamo a destra, scendiamo leggermente ed iniziamo la parte più impegnativa della salita.
Liste di cemento permettono di salire in sella su pendenze che talvolta arrivano a sfiorare il 30%.
Andiamo diritto al quadrivio foto presso il ristorante Fermeda dove ci congiungiamo con l'itinerario 7 che ora seguiremo.
Al bivio presso il ristorante Daniel (km 10,6) foto stiamo a destra continuando l'inesorabile salita.
Superiamo anche la baita Mastlè (km 10,9) e svoltiamo a destra al successivo bivio (km 11,3).
A un altro bivio (km 11,9) andiamo a sinistra sull'ultima rampa agevolata dal cemento e arriviamo alla stazione di arrivo della funivia (km 12,4).
La salita ora è resa ancora più difficile dal pietrisco e resta faticosa fino agli ultimi metri.
Sulla cima del Seceda (km 12,7) sorge un crocifisso e una grande tavola di orientamento foto.
Dislivello: 1150 m.
Ciclabilità: 99%
Asfalto: 15%
Osservazioni:

 gps


Updating: 2018/07
Start point: Santa Cristina
How to arrive: The country is reached by the itinerary 16, by the itinerary 28.
Itinerary.
From Santa Cristina we start from the roundabout in the upper part of the town, at the Hotel Dosses area, and go up following the road that goes to the gondola along the right bank of the stream.
At the first junction (km 0,2) we turn left into Strada Val and follow what was the old railway track.
We cross a tunnel (km 1,2) foto to whose term we go up to the right (km 1,4) and we turn to the left to the near crossing to reach a hotel.
The route avoids the hotel parking through a wooden walkway at the end of which becomes a wide path.
We cross a bridge (km 1,7) and proceed with a nice path in the woods. The path alternates climbs and descents, advancing without particular difficulty and protected downstream by wooden railings.
A last climb allows us to reach a paved road (km 3,4), coming from Ortisei, which we follow to the right in steep uphill.
We leave the left road to the church of St. Jacob and continue on the right while the ground it becomes dirt.
We keep right at the first intersection (km 3,8) foto and go right to the next one (km 4,1).
The road becomes little leaning and even with some descents and flat areas. The path through the forest is panoramic and pleasant for a long tract foto.
We leave the paths that descend to Santa Cristina to the right and then we climb to a crossroads (km 6,3) foto where we meet itinerary 44.
We turn to the right, at the fork we leave to the right the path that descends and continue in moderate climb reaching a crossroads (km 6,6, here we could more briefly arrive going straight from Santa Cristina to the parking lot of Crestauta).
We take the road closed by a bar and with a bottom in concrete guides foto.
The climb continues demanding even after the concrete ends and ends at a crucifix (km 7).
The continuation is in moderate ascent with flat parts and slight descents for a long stretch.
When the climb resumes, it leads us to a crossroads (km 8,4) foto where we continue straight, going up again foto to another fork (km 9,1).
Here we turn to the right, descend slightly and begin the most challenging part of the climb.
Concrete lists allow us to climb on saddle on gradients that sometimes reach 30%.
We go straight to the crossroads foto at the Fermeda restaurant where we join the itinerary 7 that we will now follow.
At the fork in the restaurant Daniel (km 10.6) foto we stay on the right continuing the inexorable ascent.
We also pass the Mastlè hut (km 10.9) and turn right at the next fork (km 11.3).
At another junction (km 11.9) we go left on the last ramp facilitated by the concrete and arrive at the station of arrival of the cable car (km 12.4).
The ascent is now made even harder by the gravel and remains tiring up the last meters.
On the top of the Seceda (km 12.7) stands a crucifix and a large orientation table foto.
Difference in height: 1150 m.
Cycle: 99%
Asphalt: 15%
Remarks: